Guida per un weekend a Torino

Guida per un weekend a Torino

Dai reperti romani alle installazioni di arte moderna, dal romanico al barocco e al liberty: Torino è uno straordinario patchwork di cultura, magia e stile, dove l’amore per il bello vive nell’arte e nelle strade in una dimensione urbana che ha il solo limite del cielo e le catene montuose sempre visibili all’orizzonte. Città magica per eccellenza, Torino ama nascondere i propri simboli e linguaggi tra esoterismo e leggende, così come ama mostrare le proprie bellezze artistiche in un crescendo fiero di consapevolezza culturale e passione per la storia. Tante cose da vedere e poco tempo? Non c’è problema, dall’hotel Mercure Torino Crystal Palace ecco una piccola guida per sfruttare al meglio un weekend in questa affascinante città.

Sabato: una passeggiata nella magia di Torino
Sabato suggeriamo di iniziare con una passeggiata tra i vicoli del centro storico, che vanta architetture uniche al mondo e siti da non perdere. Per prima cosa dirigetevi in Piazza Statuto, dove potrete ammirare il monumento commemorativo del Traforo ferroviario del Frejus, su cui svetta una figura maschile alata che, a detta di alcuni, rappresenterebbe Lucifero. Proseguendo per Via Garibaldi, potrete fare un po’ di sano shopping e concedervi qualche golosità tra le boutiques e le gelaterie rinomate. Arriverete dunque in Piazza Castello per ammirare il Palazzo Reale e Palazzo Madama (nome completo: Palazzo Madama e Casaforte degli Acaja), sede del celebre Museo Civico d'Arte Antica. Camminando quindi per Via Po, raggiungerete Piazza Vittorio Veneto, con vista sulle acque placide del Po, e vi potrete fermare sulla riva opposta per una visita alle bellezze romaniche della Chiesa della Gran Madre di Dio. Piazza Vittorio (così la chiamano i Torinesi) si anima la sera, con locali glamour e ristoranti interessanti dove consumare una cena torinese o un aperitivo in compagnia. Ma la sera non offre soltanto locali e discopub, ci si può addentrare nella Torino magica, alla ricerca dei segni di un passato mistico sotto la luna: immancabili il Rondò della Forca, considerato da molti il fulcro dell’esoterismo torinese, e la Fontana Angelica di Piazza Solferino, costruzione degli anni ’30 che richiama nel simbolismo alcuni ritrovamenti fatti nel castello del Conte Cagliostro.
Domenica: Torino e la Storia
La domenica l’itinerario prosegue verso il vero e proprio simbolo di Torino: la Mole Antonelliana, sede del Museo Nazionale del Cinema, assolutamente da visitare: la collezione comprende veri e propri feticci delle opere di Bertolucci e di molti altri registi italiani e di fama internazionale. Procedete poi lungo Corso Regina Margherita fino ai Giardini Reali di Torino, dove potrete fare una pausa e ammirare la maestria dei giardinieri reali. Raggiungete quindi il Duomo e prendere un caffè su Piazza San Giovanni, un must per ogni ospite della città. Nel primo pomeriggio consigliamo una passeggiata su Via Carlo Alberto, dove il Palazzo dei Principi di Carignano si staglia verso il cielo con le sue balconate. Da qui con pochi passi si raggiunge il prestigioso Museo Egizio, che vale senza dubbio una visita. Potrete concludere l’itinerario in uno degli eleganti locali di Piazza San Carlo, dove si può sostare per un aperitivo o una degustazione di vini: quelli torinesi sono amati in tutto il mondo, specialmente se accompagnati da Bra, Toma delle Langhe o Grana.

Vacanza relax a Torino
Hotel in centro a Torino
Viaggio d'affari a Torino
Guida alla scoperta di Lione in soli 3 giorni
Guida agli eventi di Palermo
Guida ai luoghi più romantici di Parigi
Guida alla scoperta di Marsiglia in un giorno



Condividere per Email Condividere su Twitter Condividere su Facebook
ody> Guida ai luoghi più romantici di Parigi
Scopri di più

Guida alla scoperta di Marsiglia in un giorno

Hotel nelle vicinanze